Che cos'è la mediazione

puzzle rossoLa Mediazione è l’attività, svolta da un terzo imparziale, finalizzata ad assistere due o più soggetti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, anche con l’eventuale formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa. (art. 1 - D.Lgs  28/2010).

È una procedura non avversariale di risoluzione amichevole delle controversie, nella quale una terza persona imparziale, il mediatore, assiste le parti in conflitto facilitandone la comunicazione, facendone affiorare gli interessi e orientandole verso la ricerca di accordi di reciproca soddisfazione.

La mediazione finalizzata alla conciliazione, può essere considerata come un “percorso” dove le parti in conflitto, accompagnate nel viaggio da un terzo neutrale, il mediatore appunto, discutono, negoziano e arrivano a un accordo tra loro e da loro costruito in modo attivo e cooperativo.

La differenza sostanziale con gli altri metodi di gestione dei conflitti consiste nel fatto che, mentre il processo giudiziario è finalizzato a verificare i fatti (applicando le norme, i regolamenti che contemplano la soluzione lavorando quindi solo ed esclusivamente con le posizioni tecnico-giuridiche delle parti), la mediazione lavora sugli interessi, sui bisogni e sulle aspettative delle parti. Non è compito del magistrato verificare che la soluzione finale soddisfi gli interessi ed i bisogni delle parti, mentre questo risultato è basilare per il mediatore.

I conflitti hanno una struttura molto complessa e sono composti da elementi completamente diversi tra loro, alcuni oggettivi (danni, inadempimenti contrattuali, ecc…) altri, soggettivi, molto più profondi (comunicazioni inefficaci, malintesi, percezioni parziali, aspettative mancate, diffidenze, ecc..).

Quest’ultimo aspetto non è - e non deve essere - tenuto in considerazione né dal Giudice, né dall’Arbitro, mentre ha un ruolo fondamentale in una procedura di mediazione e per il mediatore, esperto in tecniche negoziali e di risoluzione del conflitto ma soprattutto in tecniche di comunicazione empatica e di linguaggio del corpo.

 

puzzle verdeLa mediazione è portatrice di valori importantissimi e molto differenti tra loro:

- permette un dialogo diretto per la riapertura della comunicazione dove sia stata interrotta tra le persone coinvolte nel conflitto;

- offre libertà per le  persone di scegliere il proprio futuro, legato a quel conflitto;

- non esalta il vincitore né castiga il vinto, bensì tratta il problema e non le persone che l’hanno creato, facendole vincere insieme.


 

TIPI DI MEDIAZIONE

La mediazione può essere:

- facoltativa, e cioè scelta dalle parti;

- demandata o delegata, quando il giudice cui le parti si siano già rivolte, invita le stesse a tentare la mediazione.

- obbligatoria, quando per poter accedere davanti al giudice le parti debbono aver tentato senza successo la mediazione.

La Mediazione è obbligatoria nelle materie di:

puzzle rosso affitto di aziende,

puzzle rosso comodato,

puzzle rosso condominio,

puzzle rosso contratti assicurativi, bancari e finanziari

puzzle rosso diritti reali,

puzzle rosso divisione, successioni ereditarie,

puzzle rosso locazione,

puzzle rosso patti di famiglia,

puzzle rosso responsabilità medica e sanitaria

 puzzle rossodiffamazione con il mezzo della stampa o con altro mezzo di pubblicità,

 

Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utenza. Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.